fbpx
BLOG2019-02-08T06:59:27+01:00

CHI SONO

Ciao e benvenuti sulla mia pagina, sono Laura e lavoro, praticamente da sempre, nel settore alimentare.

Nel 2011 ho aperto il mio negozio Sapori di Tradizione, volevo un punto dove la gente potesse trovare le prelibatezza della nostra Italia racchiuse in un unico posto.

Ho sempre amato dipingere, colorare, realizzare lavoretti di decoupage, decorazioni e confezioni, così quasi per scherzo, ho provato ad inserire in negozio delle realizzazioni di bomboniere gastronomiche, e la clientela ha apprezzato questo genere di regalo.

Ho creato una linea dedicata agli eventi e agli sposi, confezionando e personalizzando qualsiasi prodotto alimentare, mantenendo lo stile, il tema ma sopratutto seguendo i gusti e le preferenze delle coppie.

La forza del mio servizio è l’accurata scelta che metto nel selezionare i migliori fornitori e offrendo, ai clienti, un ampia gamma di prodotti e gusti sul quale poi realizzare la bomboniera.

Contribuire a rendere il giorno del matrimonio, un giorno perfetto in tutti i minimi dettagli, per me è importantissimo e per questo desidero che le coppie esprimano con molta sincerità quello che vogliono, in modo da coronare il loro sogno e far avverare il loro desiderio.

Laura

COME SCEGLIERE L’ALIMENTO GIUSTO PER LE VOSTRE BOMBONIERE

Tra le tante cose da scegliere per l’organizzazione del matrimonio, c’è la decisione delle bomboniere. Il timore di molte coppie è quello di regalare qualcosa che poi non venga apprezzato da tutti, domandandosi quale sia la scelta migliore, la bomboniere tradizionale o quella alimentare?

Proporre delle bomboniere alimentari può essere un pensiero alternativo e diverso dai  regali convenzionali, ma su quale alimento è meglio orientarsi?

La scelta dei generi alimentari è molto ampia, c’è chi ama il dolce e quindi la scelta ricade sul miele, le marmellate, le creme da spalmare, la cioccolata ecc..,  chi invece preferisce il salato , dove la scelta ricade su sali alimentari con provenienze particolari, pepe, spezie o olio e chi, invece, preferisce scegliere qualcosa dal gusto più deciso  regalando bottiglie di vino , o di liquore.

Il mio consiglio è quello di regalare qualcosa dai gusti non troppo particolari e facile da utilizzare per tutti i destinatari del regalo, vedrete che gli invitati apprezzeranno ricevere qualcosa da poter gustare e che, magari, non hanno mai avuto occasione di assaggiare.

LA CONFETTATA

Di confetti oggi ce n’è davvero un’infinita scelta, dal più classico bianco con l’anima di mandorla, ai dragèes, confetti più arrotondati,  dai gusti più strani e particolari come zabaione, zuppa inglese, cassata siciliana, tiramisù,  pistacchio, o addirittura con gelatine di vino al loro interno. Insomma, di sicuro avrete l’imbarazzo della scelta!

Molte spose però hanno dubbi sulle quantità da acquistare. Questo dipende da due fattori importanti: il numero d’invitati al matrimonio e a quante tipologie di confetti avete deciso di scegliere.  Ad ogni modo bisognerà calcolare approssimativamente dai 10 ai 15 confetti per persona e se ci saranno molti bambini calcolatene qualcuno in più per loro.

L’allestimento del tavolo della confettata risulta essere molto importante, e deve essere in armonia con il tema del vostro matrimonio, pertanto, rispettate lo stile ed utilizzate i contenitore più opportuni. Inoltre è importante indicare tutte le varietà di confetti presenti nella confettata con l’aiuto dei  SEGNAGUSTO. Si possono utilizzare lavagnette , cartoncini su stecco o a cavalletto, rigorosamente in tema con il vostro tema.

Il tavolo della confettata sarà accostato vicino a quello dove saranno posizionate le vostre bomboniere, un motivo in più per mantenere un filo conduttore con tutto l’allestimento.

CHE DIFFERENZA C’E’ TRA TE’, INFUSI E TISANE?

Innanzitutto spieghiamo cosa differenzia questi prodotti, in modo da saper scegliere la tipologia più idonea per vostre esigenze.

La foglia utilizzata per la lavorazione è una per tutte le tipologie di tè (Camellia Sinensis), la loro differenziazione si crea nel processo di essiccazione, fondamentale per realizzare un tè bianco, verde o nero. Anche privi di aromatizzazioni questi tè hanno gusti e caratteristiche totalmente differenti. Il tèbianco è un tè NON fermentato, dal gusto dolce e delicato, il tè verde ( NON ossidato) ha un gusto molto più verde e fresco, mentre il tè nero dopo il processo di ossidazione assume un sapore molto più deciso e amaro. L’aggiunta di fiori e frutta alle miscele rende queste bevande molto più piacevoli da degustare, in quanto assumono il sapore dell’ingrediente.

Gli infusi sono composti da frutti essiccati che creano un’armonia di sapori, profumi e colori racchiusi in una bevanda totalmente priva di caffeina. Se il colore dell’infuso  è rosso brillante, le miscele contengono karkadè o barbabietola rossa, se invece è chiaro, significa che è a base di frutta bianca, generalmente mela. Gli infusi serviti  freddi, sono un ottimo dissetante.

Le tisane sono bevande che non hanno controindicazioni, anzi spesso posso aiutare in caso di cene “pesanti”. La componente è a base di spezie ed erbe aromatiche e le combinazioni sono delle più svariate.

Se volete sorprendere i vostri ospiti e siete degli amanti di queste bevande, è possibile realizzare graziose bomboniere o segnaposti con questi prodotti, specificando la loro componente e le diverse proprietà. Ci si può sbizzarrire tra gusti e colori, tra frutti e fiori che donano un tema romantico e delicato a queste creazioni.

Molto originale è creare una zona degustazione tè o infusi, durante il ricevimento, offrendo ai vostri ospiti bevande calde, fredde o alcoliche, in base all’orario e alla stagionalità, tutte esclusivamente a base di tè, vi assicuro che gli ospiti apprezzeranno.

Il mio consiglio, però, è di affidarsi a specialisti del settore, che sappiano rispettare tempi d’infusione e caratteristiche del prodotto.

SEGNAPOSTO, COSA SONO?

I segnaposto per un evento come il matrimonio possono servire per indicare l’esatto posto a sedere di ciascuno degli invitati ai tavoli del ricevimento. Il segnaposto riporterà il nome dell’invitato così da dare uno specifico ordine alla collocazione delle persone.

Solitamente lo stile o il tema del segnaposto è correlato al tableau de mariage: una sorta di “mappa” che indica agli ospiti la posizione del loro tavolo ed eventualmente anche il loro specifico posto a tavola.

I segnaposto  vengono anche utilizzati per abbellire i tavoli e per lasciare agli invitati un simpatico ricordo delle nozze da accompagnare alla più classica bomboniera.

COME SCEGLIERE UN SEGNAPOSTO ALIMENTARE?

Il primo consiglio è quello di rispettare il tema del vostro matrimonio, Tableau, segnaposto per il matrimonio e menu vengono generalmente realizzati nello stesso stile. 

Si può utilizzare il tema del tableau e realizzare segnaposti molto particolari, un esempio? Utilizzare erbe aromatiche essiccate, spezie, sali o infusi per indicare sia il tavolo di appartenenza che il posto dell’invitato. Oppure, utilizzare vasetti di miele o marmellate ovviamente personalizzati.

Sicuramente i vostri invitati apprezzeranno il fatto di ricevere un doppio regalo e poterselo portare a casa.

Il mondo dell’alimento è così ampio che ci si può divertire nel creare e realizzare un  segnaposto originale e sopratutto da utilizzare.

SALE CLASSICO O AROMATIZZATO?

Da sempre il sale viene apprezzato per le sue qualità in cucina e da molti secoli viene utilizzato per la conservazione dei cibi. Negli ultimi anni si è diffuso anche nella cucina quotidiana l’uso delle diverse e numerose varietà di sale presente sulla terra. I diversi colori, profumi e proprietà dei sali, derivano dai luoghi nei quali vengono raccolti. Tutte le caratteristiche del territorio impreziosiscono i cristalli rendendoli unici.

sali puri più utilizzati per realizzare delle bomboniere e sicuramente utilizzate in cucina per il condimento di pietanze sono:

Sale Rosa dell’Himalya: “sale fossile” estratto dalla roccia, in purezza ricchissimo di oligo elementi naturali.

Sale Rosso delle Hawaii: prende il nome da un minerale naturale quale l’argilla rossa di origine vulcanica, estremamente ricco di ferro.

Sale Nero delle Hawaii: ricco di elementi minerali propri della lava vulcanica che si fissano al sale stesso nel momento dell’essiccazione.

Sale Blu di Persia: la sua particolare colorazione è dovuta dalla “Salvinite”, un minerale che solo raramente, subisce una naturale variazione di colore e diventa blu. Dal gusto salato , con una nota leggermente speziata.

sali aromatizzati derivano da una miscela di erbe tritate finemente e consentono di aggiungere ai cibi una grande ricchezza di sapori per condire i piatti. Di gusti ce ne sono di svariati, ci sono sali con pepe, sali con erbe aromatiche (molto utilizzato è il Sale alle erbe di Provenza) e sali con tè affumicati , per dare una vera nota di affumicatura al prodotto.

Nel scegliere il tipo di sale adatto per le vostre bomboniere, si possono fare considerazioni basate sul gusto e sulle loro proprietà, oppure affidarsi al puro lato estetico e comporre una bomboniera rispettando i colori del vostro matrimonio.

Vi consiglio sempre di affidarvi a chi tratta generi alimentari, saprà sicuramente aiutarvi ed indirizzarvi verso la scelta migliore per voi.

QUALE TIPO DI MIELE REGALARE?

Le varietà di miele sono infinite perché le variabili che influiscono sulla produzione sono veramente tante: la prima differenza la fanno le piante o i fiori da cui viene ricavato il polline durante i voli delle api, ma influiscono sicuramente in modo decisivo anche la zona geografica, l’altitudine e la stagione in cui viene prodotto.

Se si preferisce restare su gusti più classici con caratteristiche sia dolcificanti che curative il consiglio è di scegliere gusti tradizionali come: millefiori, acacia, zagara d’arancio  ( dal gusto dolce e delicato), oppure castagno  ed eucalipto ( dal gusto più deciso ed intenso).

Se, invece, si vuole regalare un miele dal gusto più originale e dal sapore fruttato, si può scegliere un miele aromatizzato alla frutta come: fragola, mandarino, frutti di bosco, limone e molti altri…

E’ possibile, inoltre, utilizzare il miele per fare abbinamenti con carni e formaggi e per questo tipo di scelta si può valutare per un miele al pistacchio, alla lavanda,  al peperoncino, alla mandorla o alla nocciola.

CARATTERISTICHE DEL MIELE “NATURALE

Il miele naturale è soggetto a cristallizzazione ed è l’espressione della sua autenticità e la prova dell’assenza di trattamenti industriali, è possibile quindi che s’ indurisca o mostri piccoli cristalli al suo interno. Il miele che ha subito lavorazioni industriali resta sempre in forma liquida  e questo perché può essere stato riscaldato in camera calda a circa 50° o addirittura pastorizzato per pochi secondi a circa 75°. Sia la fusione che la pastorizzazione non hanno alcuno scopo igienico-sanitario e danneggiano irreparabilmente il prodotto, distruggendone la carica enzimatica.

CHE MARMELLATA SCELGO?

Gli ingredienti che compongono le marmellate artigianali sono molto semplici: frutta e zucchero. La sua consistenza densa e cremosa è data esclusivamente dall’alta percentuale di frutta utilizzata. Per addensare il prodotto, si può far uso di pectina o altri componenti, oppure semplicemente mettendo più frutta.

La scelta dei gusti è vastissima e sicuramente la zona di produzione può incidere sulla frutta impiegata nel processo produttivo e sulla resa finale.  Al nord s’incontrano sapori  dalle note “montane” come marmellate ai lamponi, frutti di bosco o more, mentre al sud si utilizzano maggiormente svariati agrumi, caratterizzanti per le marmellate all’arancia, al mandarino, al limone, al pompelmo ecc..

I gusti quali albicocca, fragola e ciliegia sono intramontabili e sono idonei per un tipo di bomboniere tradizionali, assicurandosi di accontentare i gusti dei vostri invitati.

Se si preferisce osare, ci sono gusti più originali, dove s’inseriscono più elementi o diversi tipi di prodotti, per esempio:  pere e vino passito, albicocca e rosa canina, mandorle pere e amaretto, kiwi e goji sono solo alcuni esempi. Questi gusti si prestano bene per realizzare delle composizioni originali dai sapori unici.

Divertitevi a scegliere uno o più gusti e se preferite giocate su accostamenti originali, sorprenderete i vostri ospiti con qualcosa d’inaspettato.

OLIO CLASSICO O AROMATIZZATO?

L’olio di oliva è un olio alimentare estratto dalle olive, ovvero i frutti dell’olivo (Olea europaea). La tipologia vergine si ricava dalla spremitura meccanica delle olive. Prodotto originario della tradizione agroalimentare del Mediterraneo, l’olio di oliva è prodotto anche nelle altre regioni a clima mediterraneo. La territorialità dell ‘olio influisce sulle caratteristiche organolettiche del prodotto, che possono variare da un gusto delicato e dolce ad uno più forte e amaro.

Negli ultimi anni hanno preso piede gli oli aromatizzati, olio con aromatizzazioni di  erbe aromatiche, perfetti per condire, dando però maggiore gusto alle pietanze. I più utilizzati sono gli aromatizzati al  basilico, all’ alloro e rosmarino, al limone, al tartufo, al peperoncino, all’aglio, alla cipolla  ecc.

Se volete regalare un prodotto tradizionale, consiglio di rimanere su un olio extra vergine d’oliva, se invece volete qualcosa di più originale vi consiglio sicuramente quelli aromatizzati. Secondo la mia esperienza è sempre meglio rimanere su gusti che possono accontentare la maggior parte dei vostri ospiti, come quelli al rosmarino, al basilico o al limone. Altre varietà di gusti potrebbero essere un po’ eccessivi e non venire apprezzati  dai vostri invitati, quindi se volete azzardare qualcosa di più deciso è meglio conoscere molto bene i gusti dei vostri ospiti.